41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo

41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo
Un Sogno Ad Occhi Aperti...

mercoledì 1 giugno 2011

Il Mare a disposizione tutto l'anno, una Risorsa da Sfruttare!

Palermo, maggio - Il dopo Terrasini Half.

Esattamente il giorno dopo l'ultima fatica di tante, troppe, concentrate in poco tempo, ovvero la Terrasini Half Marathon chiusa senza esaltazioni, decisi di prendermi un giorno di assoluto riposo dalla corsa a piedi andando a mare.
Andare a farsi un bagno al mare i primi di maggio, dipende dove stai può essere una cattiva idea, ma non a Palermo.

Lo era stato "quasi" per recuperare dal grave problema al polpaccio sinistro accaduto alla sfortunata Treviso Marathon scorsa, ma i benefici dei giorni allenanti in quelle allora fredde acque mi portarono dritto dritto al miracoloso recupero ed a completare con soddisfazione la Maratona di Messina.
Un raffreddore di troppo causato dall'eccessiva aria fredda assorbita di quei giorni di aprile era poca cosa di fronte agli splendidi colori rimasti nella mia mente :-)

Il periodo, tra maggio e giugno, che decisamente preferisco per andare a mare e da quest'anno sarà tappa obbligata per recuperare ogni tanto da qualche stress di troppo.

Palermo è una splendida Città ed offre anche questo: per 365 giorni l'anno puoi pensare di andare in spiaggia e goderti una giornata ricca di sole.
Anche un soleggiato 31 dicembre di qualche anno fa (e capita spesso questo evento), accadde di scendere verso il litorale (distante circa 7 Km dallo Stadio delle Palme) e correre da quelle parti... giornata perfetta per fermarsi e prendere il sole nella spiaggia pulita e bagnarsi i piedi (solo quelli) nelle limpidissime seppur gelide acque di quel periodo.
Correre da quelle parti e fare il lungo domenicale è bellissimo, specie d'inverno quando è solo meta di pochi appassionati degli sport acquatici.
D'inverno ed in primavera non ci sono barriere che ostacolano la vista dal mare, nè tantomeno l'affollamento di cabine o varchi d'accesso artificiali che rovinano uno splendido scenario purtroppo dedicato ai fanatici della "tintarella a tutti i costi" estiva.

Sinceramente l'acqua non è il mio habitat naturale e nuotare non è mai stato di certo il mio sport per quanto difficile mi riesce praticarlo, ma è innegabile quanto siano effettivi i benefici che l'acqua di mare porta su un fisico stressato.

E per questo, nelle prime giornate di un discreto caldo, ho cercato relax e tonificazione muscolare in una spiaggia ancora non toccata dall'assalto della "massa" di bagnanti palermitani che tanto mi allontana da queste spiagge.
Intenzionato a rimettermi in sesto con alcuni esercizi in acqua, un pò di corsetta in un mare tutto mio, pronto a mettere piede in pista il prima possibile.

E invece... ennesima tegola al muscolo vasto laterale della coscia sinistra...
Dopo qualche altro giorno di lungo lento dopo Terrasini ma con ottime sensazioni, nonostante tirasse un poco dietro la coscia summenzionata, non vedo l'ora di scalpitare e soffrire ad alti ritmi.
Dopo cinque ripetute di 400m la contrattura inevitabile con quei dolorosi spasmi muscolari a portarmi sulla via della nuova convalescenza.
Da li in avanti il mare di Mondello sarà il centro di riabilitazione per tutte le settimane di maggio.

Correre in acqua non è una novità.

Molti anni fa quando mi devastai al muscolo adduttore della gamba destra l'intera estate del 2004 la passai in spiaggia correndo in acqua e pian piano mi riabilitai alla corsa.
Come raccontato molte volte sembrava non avessi speranze per tornare ad allenarmi o peggio, a gareggiare, ma ho sempre sperato fino all'ultimo ed ho imparato a sopportare anche le "sconfitte" più dolorose, parafrasandole anche a casi di vita vissuta.

I movimenti limitati in acqua permettono alla muscolatura di lavorare discretamente senza sforzare le parti infiammate o contratte come nel mio caso.
Unica pecca è l'assenza di fase aerobica che porta l'organismo ad impigrirsi.
Ma questo è l'unico modo per far qualcosa, specie se non si è amanti della bicicletta nel senso agonistico del termine.
Correre forte in bicicletta ti impalla parecchio e ricordo ancora bene le sensazioni quando facevo uscite lunghe, senza contare l'eccessivo sforzo che arreca agli adduttori, cosa da evitare ad ogni costo.
Correre in acqua, nuotare un pò e fare qualche esercizio banale di andature frenati dalla naturale opposizione dell'acqua può essere divertente e restituisce una discreta forza quando si tornerà a correre sull'asfalto.
Quando poi ti fermi, guardi l'acqua scintillare i raggi del sole e osservi il panorama che il Golfo di Mondello ti restituisce... non posso che ringraziare il Signore per tutte le fortune che mi ha dato...

Negli ultimi giorni di questo mese di maggio la spiaggia inizierà a popolarsi sempre più con le dirette conseguenze negative sull'ambiente.

Il Palermitano sa darsi benissimo da fare quando deve "correre" fino a Roma per vedersi la partita di calcio della finale di Coppa Italia, è pieno di inziative, attivissimo e rinuncerebbe anche a mangiare pur di acquistare i biglietti della partita per vedere la propria "amata" squadra di pallone.
Ma quando c'è di amare per davvero la propria Città... tutto questo spirito d'iniziativa è perso... che peccato, visto che senso civico e ambientale sembrano ormai una rara risorsa su cui contare per la mia Città.
Come sempre, tutti gli anni, settimana dopo settimana il lido di Mondello inzierà a sporcarsi sempre di più e già si stanno notando le prime differenze in negativo.
Beh... c'è anche da dire che quei pochi metri quadri di spiaggia presto saranno sovraffollati all'inverosimile.E' ancora troppo presto per tornare a correre, la contrattura non si è ancora risolta ed ho anche provato a correre con sgradevoli sensazioni: non tutto è ancora rientrato.
L'aspetto interessante è che appena riprendo ho la netta sensazione di correre con una tale decontrazione muscolare e scioltezza che quasi mi ha fatto impressione.
Correre piano è davvero difficile e solo il dolore alla coscia ha limitato il tutto.
Ora è questione di attendere qualche altro giorno, come sempre avere pazienza sarà l'arma vincente.

Nel frattempo... voglio far parlare le immagini, di come sia splendido questo angolo di Mondo, a pochi passi da casa...

(Ogni tanto fa bene piegarsi... grazie Salvo Torregrossa per la foto, riassunto di un periodo fin troppo intenso di gare)

4 commenti:

Fabio Rock ha detto...

Il golfo di Mondello... non ci sono parole per descrivere il suo fascino, peccato che il discroso vale fino al 15 Giugno e riparte dopo il 15 Settembre :)
Ti consiglio la visione di questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=vJgRMpQERko

Ciau,
Fabio.

Filippo Lo Piccolo ha detto...

Eh si Fax, quando posso parlo volentieri della nostra cara Città!

Il fascino del golfo di Mondello, della quiete che esso invoca, la nostra Beverly Hills a pochi passi da casa...
Pensa la mentalità politica di un certo rilievo se avesse in mano questo come tanti altri tesori quanto importante diventerebbe Palermo!

Mi metto certamente nei panni di un turista qualunque che, non sapendo nemmeno quali tesori racchiude la nostra amata Città (che sopravvive ancora discretamente pur essendo gestita tra l'altro male) ci pensa 10 volte prima di venire immaginandosi quale tipo di accoglienza possa trovare...

Ormai, i fatti parlano chiaro con la cronaca, la criminalità è presente a Milano così come all'estremo Sud, in forme diverse, ma sempre minacciosa.

Speriamo in un cambiamento, per noi, per il nostro futuro, per vivere serenamente in uno dei posti più belli del Mondo...

Albe che corre ha detto...

Mai stato in Sicilia, ma mi lasci immaginare un mare stupendo!
..io ho i miei boschi e per fortuna, a parte il periodo delle battute al cinghiale, nessuno me li tocca ..ma farei di tutto per proteggerli!
Auguri per un celere recupero..
P.S. L'11 settembre a Lucca se ci sei vorrei vederti in forma strepitosa per avviare un'autunno alla grande!

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Albe, come rimango entusiasta di vedere i panorami montani dei tanti posti visitati, lo saresti altrettanto tu se faresti un salto in Sicilia, magari anche in Autunno quando si sta benissimo!

Stiamo lavorando io ed il Coach proprio per finalizzare questi obiettivi importanti di Società.
La Maratona passa in secondo piano solo perchè devo tornare veloce e non a tutti i costi, ma spero con un lavoro graduale.

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)
PRONTI A PARTIRE...