41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo

41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo
Un Sogno Ad Occhi Aperti...

giovedì 4 settembre 2008

Adizero LT - Una Morbida Sorpresa

Da tempo ormai uso Adidas, e soprattutto arrivi in un'età in cui non ti fai flashare tanto facilmente dalla pubblicità martellante di certe aziende che promettono chissà quale mitica prestazione indossando i loro capi o le loro scarpe.

Adidas lavora bene nel running e senza troppi fronzoli mette in circolo scarpe sempre migliori. Il caso delle Adizero LT di quest'anno è un'esempio.

Lo scorso anno mi ero innamorato delle Adidas nere da gara che vedevo ai piedi in esclusiva (quando veniva alle gare in Sicilia) al noto atleta ucraino della Co-ver mattatore di tantissimi cross europei.
Quando uscirono nei negozi cercai di acquistarle e ricordo bene alla prima gara come mi erano piaciute tanto tanto. Le mitiche Adizero LT nere del 2007. Le conservo ancora. Molto reattive e comode. Sicuramente per gli alti ritmi sono l'ideale.
Le nuovissime Adizero LT 2008 conservano soltanto il nome. Nuovi contenuti!
Quando le ho avute in mano la prima volta rimasi estasiato dalla loro "semplice bellezza": si ritorna ai toni di bianco con l'eleganza di linee scure nero e rosso predominante, con le 3 strisce argentate l'opera è compiuta.

Fodera migliorata: la sempre valida fodera liscia in microfibra nell'area tallonare è stata confermata mentre la linguetta è stata cambiata con tessuti più traspiranti e morbidi.

Intersuola più filante e suola con disegno simile alla scarpa del 2007 con tutti i validi elementi presenti quali la leggerissima area in Quickstrike e la gomma soffiata morbidissima. Onnipresenti i tagli dell'intesuola per la traspirazione e... un sistema Torsion in rosso psichedelico :-)
Alle operazioni di peso il bilancino conferma le impressioni di scarpa leggerissima: sulla mia misura, la 12 U.S.A. (29.5 cm) il peso è di 225 gr, impossibile avere meno (mai avuto meno infatti!). Conferma il peso del 2007.
La prima gara in cui oso indossarla (la prima la ricordi sempre!) è stata Cittanova (trovate la cronaca della gara). La metto ai piedi, la stringo un po meno del solito e mi metto a fare qualche allungo, e la sorpresa...

"MA QUANTO SONO MORBIDE!?!"

Con mia enorme sorpresa mi rendo conto che: calzano come un guanto, sono confortevoli e oltretutto non sono dure e da "impatto a terra" come qualunque superleggera.
Questa volta i tecnici Adidas hanno fatto un ottimo lavoro.
Consideriamo che ci sono gli inserti Adiprene e Adiprene + dietro e davanti la scarpa, cosa impossibile fino a qualche anno fa in una scarpa ultraleggera.
Questa sarà la prossima scarpa da maratona e fin'ora ci ho corso tutte le restanti gare e allenamenti su strada e pista. Presto la saggerò anche sui "over 20Km" e dopo non avrò più come testarla. Fatto sta che da quando le indosso una gara non mi è andata storta e non mi sono mai ferito. Ottimo.

Continuando con l'analisi della Adizero LT 2008, parlando della sua traspirabilità posso affermare che è ottima e di sudate me ne sono fatte parecchie! (l'ultima ieri, 8x1000m in pista dopo la palestra R.1'30" in 3'03"-3'01"-2'58"-3'00"-2'59"-3'03"-3'03"-3'01"-MORTO STECCHITO! O_O ). Anche se si inzuppa non incrementa troppo di peso.
Certo, per chi ha il piede troppo grande è meglio che passi a una misura in più (in genere Adidas calza un pò più stretta di altri marchi) ma la pianta è ben bilanciata.

Detto del micidiale sistema ammortizzante, passiamo alla suola.
Avete mai provato le scarpe ultraleggere della nota ditta americana? Beh, io ho avuto delle Streak in passato (quelle bianco-verdi con un leggero controllo della pronazione) e i mini tacchetti per la maggiore aderenza si erano staccati tutti dalla base sulla intersuola.
Ci ero rimasto male...
Con Adizero LT scordatevi questo problema: la suola analoga in Quickstrike è leggerissima, aggressiva e non va via neanche se ci fai la guerra! (Tipo ripetute in campestre leggero).
Quindi si va sul sicuro che non saltano pezzi di suola e la scarpa non si sbilancia.
Inoltre la suola in gomma morbida dura tantissimo ed è ben bilanciata dall'area tallonare in gomma al carbonio Adiwear fatta per chi usa molto spesso il tallone per l'appoggio (e dovrebbe cercare di correggersi...).
Insomma, semplicememte F-A-N-T-A-S-T-I-C-H-E, chi può permetterselo le compri pure, il miglioramento c'è stato e anche deciso!

6 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Ciao Filippo, pensa la stupidità umana(mia), 6-7 anni fa ho comprato un paio di scarpe chiodate da pista perchè una volta a settimana andavo con gli amici allo stadio delle terme vicino al Colosseo. Sembravano indispensabili perchè qualche volta sono riuscito a fare un mille sotto a 3.15...ma mai sotto a 3.10
Comunque in quel periodo mi sono divertito molto.

Gianluca Rigon ha detto...

Ciao Filippo, complimenti per il tuo Blog !
Ma complimenti soprattutto per come corri.....sei veramente un grande ! Sei proprio un campione !
In bocca al lupo e buone corse !

Filippo Lo Piccolo ha detto...

gian carlo, non è affatto stupidità. Chi di noi corridori di qualunque fascia prestazionale e d'età ha mai desiderato tanto una scarpa leggerissima vista in negozio tanto da sognarla la notte? Non lo ammettiamo ma le scarpe da running (e quelle leggere ancor di più) sono l'elemento che più contraddistingue noi stessi (tipo, "Hai visto in gara con che scarpe correva quello?"). Comunque a Palermo c'è un corridore, il mito di tutti noi, il Sig. Filippo (si chiama come me!) che ha credo + di 85 anni e fa le ripetute di 200m con le superleggere!
@gialuca rigon, grazie :D

Mathias ha detto...

filippo ti posso metter tra i blog amici..sei una scheggia.. :-) benevnuto nel mondo dei blogrunners..

Filippo Lo Piccolo ha detto...

Grazie Mathias, io ci metto solo impegno e passione...
Mi fa tanto piacere far parte del tuo elenco di amici.
Pian piano se mi inserisco inizio anche io a crearne uno, in ogni caso chi mi consulta o posta commenti ha il mio rispetto.
Grazie ;-)

Guglio ha detto...

ciao filippo sono un giovane atleta in crescita, uno di quelli che ancora deve mangiare tante pagnotte di pane...ihihi cmq tu con le scarpe leggere quanti km al massimo ci fai??
PS:ho un paio di nike zoom marathoner e prima di cambiarle volevo sapere a quanti km posso sfruttarle...GRAZIE IN ANTICIPO
PPS:sei un big!!stimo le persone come te.

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)
PRONTI A PARTIRE...