41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo

41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo
Un Sogno Ad Occhi Aperti...

mercoledì 7 gennaio 2009

Cosa mi sono messo in testa per il 2009?

Il 2008 è concluso, credo positivamente.

AUGURI DI UN 2009 PIENO DI INASPETTATI EVENTI PIACEVOLI E AUGURO TANTE FELICI GIORNATE DI CORSA A TUTTI :-)

E' stato tutto sommato un anno vivo, vissuto fino in fondo e per molti versi positivo.
Prima di tutto, ho ritrovato una stabilità psico-fisica trovando la mia sede lavorativa nella mia adorata città, Palermo.
Nell'aver stretto i denti diversi anni lontano da tale tranquillità, e una volta dimenticati le lunghe tristi giornate di esilio, ho capito subito quanto apprezzo questo sport e la serenità che mi da tutti i giorni, a qualunque ora, quando possibile :-)
Tutt'ora, nonostante gli 11 anni di agonismo, molti dei quali parecchio lontano dalla luce dei riflettori, correre è emozionante come la prima volta.

Il 2008 mi ha dato forti emozioni, ho fatto tantissima esperienza e ricordo con particolare piacere i seguenti eventi:

1 - I primi mesi dell'anno: non fare più il "pendolare da lunghe distanze" Sicilia-Calabria per lavoro è stato fonte di enorme entusiasmo e ricordo ai primi di gennaio un allenamento con tanto di 3.000m in pista in gara in 9'01" (Memorial Raciti) e altri 2.000m + 1.000m.
2 - L'esperienza-Maratona di Treviso: bella, una gara veloce e filante che può portare a grossi risultati ;-)
3 - L'estate 2008: eccitante, esaltante, caldissima a velocità supersoniche: 10 anni di impegno non mi hanno mai portato a simili velocità e sinceramente nemmeno nei sogni più turbolenti avrei pensato di correre un 400m in 60" o un 1.000m in 2'41".
4 - L'esperienza Maratona di Messina: adesso ho capito bene chi sono i VERI AMICI e cosa sono i comportamenti di "facciata". Chi non rispetta le regole non può pretendere di imbrogliare a vita, e come dice Tony Stark: "La pace è avere una mazza più grande del tuo nemico". Da quel momento mi sono dotato di una mazza moooolto grande fatta di lealtà e sacrificio. A lungo andare chi mi ha screditato C-L-A-M-O-R-O-S-A-M-E-N-T-E sta affondando con la sua barchetta.
5 - Aver trovato uno sponsor tecnico, un enorme aiuto, una grandissima responsabilità, un onore ineguagliabile.
6 - Le corse su strada: mai tante soddisfazioni, mai tante emozioni, mai tanta scioltezza e un caro amico di molte avventure che ha reso indimenticabile quest'estate.
7 - La Maratona di Carpi: la volata lunga 2 Km e cedere soltanto a Calcaterra. Se fosse stato il personale, avrei baciato a terra!
8 - L'ora in pista: bella, devo rifarla.
9 - Essere ancora per un anno un atleta del Violettaclub: un gruppo unito che ama la corsa.
10 - Avere trovato un'indipendenza e aver cercato fino in fondo di fare tutto "per bene e nel bene" - Grazie a Dio.

... ma cosa è andato storto in questo 2008?

1 - Il solito inverno penoso, black-out nelle prestazioni per il periodo febbraio-marzo-aprile e gare penose come il cross dei Campionati Italiani a Monza, la Roma-Ostia e la deludentissima Maratona di Treviso, forse tra le 3 gare la meno negativa con un 2h24"20" caldo e sfortunatamente solitario.
2 - Il 10.000m in pista: dopo un lieve segnale di ripresa negli allenamenti e un passaggio ai 5.000m in 15'25" che auspicava chissà cosa, ricordo una crisi profonda e un terribile 31'59"...
3 - La Maratona di Messina: spu.....to da mezzo Stadio delle Palme dopo le mie giuste proteste verbali e relativo ritorno a casa nel dopo gara, frutto di ASSOLUTE MENZOGNE inventate dai "frequentatori dello spogliatoio".
Ho imparato ad essere indipendente e ho trovato vicino le persone che davvero mi vogliono bene.
E ricordo a chi mi ha dichiarato guerra che... se devo fare una guerra la faccio per VINCERLA e mi bastano mezzi leali e risultati. Alla lunga pagano.

E' evidente che i pochi lati negativi riguardano eventi importantissimi che potevano essere affronti in maniera migliore, ma è tutta esperienza acquisita.

Cosa mi aspetto in questo anno che sta per arrivare, ormai iniziato 2009:

0 - Innanzi tutto, la salute: senza di lei l'anima non può interagire bene con il corpo e ho davvero tanta voglia di esprimermi.
1 - Consolidare sempre di più il rapporto di serena e sincera amicizia con chi ha imparato a conoscermi in questo sport dove spesso a certi livelli ci si vende davvero per poco...
2 - Non ripetere i tanti infausti inverni dove, per cause fisiologiche, o forse perchè il mio fisico non sopporta bene le interperie e il freddo, tendo a bloccarmi, influenzarmi, rallentarmi...
3 - Correre bene una maratona, fino in fondo: sogno una preparazione senza grossi intoppi o preoccupazioni e quella fiducia necessaria per potersi prendere qualche rischio in più nella gara che conta più di tutte ;-)
4 - Velocizzarmi a tal punto da battermi nel 1.500m: 4'00" netti è fattibile e sarebbe un passo avanti pari a quello del 2008. Ma c'è da lavorare duro e devo prepararmi per questo, intendo dire che se non creo le basi e forzo come è giusto rischio quasi certamente di spaccarmi.
5 - Vincere qualcosa che conta (?) anche in una giornata fortunata.
6 - Migliorarmi, di poco, ma fare un altro passo avanti.

Non ho grosse pretese da me stesso.
Per fare un esempio, non mi sono regalato nulla a Natale nè ho chiesto alcun regalo da nessuno, non ne sentivo bisogno.
Il Natale non è commerciale, è spirituale!

Davvero, oggi non chiedo nulla in più: ho una famiglia che in fondo in fondo tiene molto a me; ho un ottimo lavoro e per giunta a Palermo; città che amo in tutte le sue sfumature (positive però); ho raggiunto un'autonomia e una indipendenza tale da poter essere sempre disponibile a chi chiede un'aiuto; ho pochi amici che si contano sulle dita di una mano ma su cui posso fare cieco affidamento e li ringrazio; ho un Coach che mi stima dopo tanti anni di sopportazione(!); sorpendentemente Adidas crede in me pur non sapendo inizialmente nulla di me e ne sono debitore e tanto altro faticosamente raggiunto in questi 29 anni.

E altri traguardi da raggiungere, non sportivi ma importantissimi alla mia crescita personale.
Grandi sfide che vorrei iniziare.
Se il destino mi aiuterà potranno avere inizio e come in tutte le cose cercherò di fare il meglio possibile.

E' tutto, che abbia inizio il 2009!
E vediamo cosa si avverrà di quanto sperato!

16 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

E' l'anno tuo... lo dico con augurio e convinzione.

Andreadicorsa ha detto...

Bentornato Filippo!!
Voglio augurati un 2009 pieno di ottimi risultati (un bel personale in maratona?), di salute, di soddisfazioni sul lavoro, insomma un 2009 al TOP in tutti i campi.
Sapessi quanto t'invidio che abiti nella calda e splendida Palermo, prima o poi vengo a trovarti, anzi meglio di no altrimenti non torno più quassù al freddo.
Un salutone

Micio1970 ha detto...

quoto giancarlo sia come auguri sia come pronostici! Buon 2009!

Sarah Burgarella ha detto...

Buon Anno Filippo! E in bocca al lupo per tutti i tuoi traguardi!

Michele ha detto...

Auguri

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Per Tutti: guardate che il pappagallino non è un fotomontaggio: non parla, ma in compenso fa la "cacca" ogni mezz'ora :-)

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Gian Carlo, Number One, come intervento, in tutto.
@Andrea, molti atleti che sono venuti a Palermo o in Sicilia non se ne son tornati più o hanno lasciato un bellissimo ricordo. Ieri "Studio Aperto" noto Tg Regionale Privato del Nord Italia diceva "Italia sotto la neve": no, qua fa davero poco freddo, te lo assicuro!
E grazie per gli auguri, li ricambio in blocco anche a te che on fa male!
@Micio, grazie, l'anno inizia adesso e ne racconteremo delle belle!
@Grazie Sarah, non da meno i tuoi traguardi, ti auguro di fare tanta strada anche a te!
@Auguri, Michele, ricambio con entusiasmo alla prima visita :-)

Diego ha detto...

Vai mitico !
In bocca al lupo !!!

Pimpe ha detto...

la marcia e' cambiata ,adesso a tutta ! ciao e alla grande ;-)

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Diego, grazie, nuove sfide, nuove emozioni, ma sarà dura (tanto ci sono abitutato!)
@Pimpe, con la testa correrei già ora un 1.000m in 2'30" ma bisogna creare sempre solide basi per qualunque miglioramento :-)

kaiale ha detto...

dai....
credi i n ciò che fai..
vedrai che i miglioramenti li ottieni.
in bocca al lupo pe il 2009

ciaociao
alessio

Igor ha detto...

In bocca al lupo e che tutto possa andare per il meglio

Pimpe ha detto...

hai ragione Filippo, ma la testa e' forse la parte piu' importante, non basta certamente, ma la differenza finale la fa proprio quella e io sono contento di sentirti carico . :-)

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Kaiale, ciao, benvenuto anche a te, grazie per l'incitamento. Palermo ha un buon bacino di appassionati di Triathlon che tra l'altro conosco bene.
@Igor, ciao :-) Ti ho visitato, speriamo che vada tutto bene anche a te!
@Pimpe, vedi io ci ho sempre creduto, altrimenti come mi sarei migliorato da un 18' nei 5.000m a 18 anni quando invece avrei dovuto bruciare la pista?
E c'era pure chi mi consigliava di lasciar perdere...
Essere maturi vuol dire saper gestire tutti gli aspetti della corsa, positivi e non, e se mi faccio male in allenamento devo essere in grado di capire le cause per non far ripetere più l'evento in futuro.
Ma presto ne parlerò più ampiamente.

Rocha ha detto...

Personalmente non ci sono mai stato ma alcuni amici mi hanno detto che Palermo è una città stupenda e il tuo racconto me l'ha confermato...Buon 2009, sia dal punto di vista podistico che personale !

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Rocha, eh si! Il mio blog può essere uno spot positivo per la città di Palermo e cercherò di fare in modo di convincere la gente che a venire a Palermo non si corre alcun rischio! Anzi, è un'esperienza memorabile!
E, sia a dicembre che oggi il clima è sempre lo stesso!
Grazie per gli auguri, mi serviranno per contrastare un acciacco che mi sta rallentando.

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)
PRONTI A PARTIRE...