41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo

41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo
Un Sogno Ad Occhi Aperti...

martedì 27 ottobre 2009

So Very Well - I Believe New City Marathon!

Sarò breve, veloce e conciso.

Dopo la Gara-Suicidio (quasi evitato) della Etna Half Marathon, la settimana appena passata è stata un crescendo di sensazioni positive e di condizione fisica.
I dolori sono passati subito ed è bastato correre più tranquillamente per alleviare tutti i problemi restanti.

Domenica 25 ho corso due Gare-Test:

Mattina: 3° Giro Podistico di S. Agata di Militello: 8 Km su 5 giri davvero difficili.
Ben tre salite impegnative sul tracciato e ritmi elevatissimi dettati dai mezzofondisti Azzurri chiamati a prendere parte alla Manifestazione.
Reggo per metà gara un passo per me velocissimo al momento; mi stacco, faccio fatica e negli ultimi 2 giri vengo raggiunto e distanziato anche da Francesco.

La classifica recita:
1 - Angelo Iannelli - Fiamme Azzurre -
2 - Davide Ragusa - Grottini Team Recanati -
3 - Francesco Bennici - G.S. Carabinieri
4 - Salvatore Vincenti - Fiamme Gialle -
5 - Hamad Bibi - CUS Palermo -
6 - Francesco Duca - Violettaclub Lamezia Terme -
7 - Filippo Lo Piccolo - Violettaclub Lamezia Terme - 25'38"
...

Al di la delle obiettive difficoltà nel tenere ritmi rasenti i 3'00"/Km specie in un percorso assai difficoltoso, il dopo gara è stato affrontato con sorprendente lucidità per quanto le gambe avessero reagito bene allo sforzo.
Normalmente la mattina è sempre più difficile per me carburare e l'effetto è sempre negativo sulle prestazioni; questa volta correre non è stato così traumatico.

Di corsa verso casa (Palermo amata :-) e via verso Altofonte (PA).

Pomeriggio Altofonte, a pochi Kmetri da Palermo, il paese natale di Totò Antibo, quest'anno ha proposto la formula dell'Americana, una gara ad eliminazione.
La prima metà di giro di circa 400m si correva in suppless dietro la moto che scandisce il ritmo e che non va mai sorpassata.
La seconda metà del giro si effettua uno sprint di circa 200m in salita (ed in curva per giunta!) e l'ultimo viene eliminato.
Ogni 4 volate si correva un giro di recupero intero per rifiatare.

La vigilia era stata vissuta scherzosamente tra gli amici mezzofondisti veloci con una sfida sulle sfide, ma in realtà temevo molto di essere eliminato quasi subito.
Memore delle prime esperienze calabresi, mi tengo molto avanti al gruppo (limitato dalla moto che scandiva il passo ad ogni mezzo giro di recupero) e resto dentro molto più del previsto.

I piedi tornano a picchiare violentemente a terra, il richiamo lontano delle estati rosse in pista si sente forte e le ultime due volate sono senza respiro: sensazioni vivissime e intense.

Vengo eliminato dal sempre fortissimo Marcianò, anche lui di Altofonte.
Commetto l'errore di puntare sullo stare dietro di lui, in scia.
Non potendo avere uno spunto superiore riesco a recuperare davvero poco per poterlo insidiare seriamente e per circa poco meno di 2 metri vengo eliminato.
...ma che grande spettacolo!

La finale a 3 è tutta una suspance: vincerà Scaini su Iannelli e Floriani, il grande favorito e l'idolo di casa, sale sul 3° gradino del podio.
Al 4° posto Marcianò (Lib. Benevento), 5° Lo Piccolo Filippo (Violettaclub) e 6° Brancato (Sprinteam Catania).

Serata esaltante, forse abbiamo esagerato nella prima parte di gara (mi ci metto anche io che ne ho tratto vantaggio) nel correre i recuperi troppo forte; ma in questa manifestazione si deve imparare con l'esperienza di almeno una prima edizione.
La formula è spettacolare, il percorso promette altrettanto e per il prossimo anno mi auguro di essere ancora li presente a dire (per quello che posso fare) la mia!

Insomma, mi sento meglio e la settimana di scarico (per giunta a Central Park) sarà per me il massimo!

Domani (martedì 27) sarò in volo per New York, sarò ben riconoscibile e questo grazie allo Sponsor Adidas che mi ha supportato in questa avventura con un'edizione Azzurra della Adizero Singlet (per ora e fino a dicembre disponibile nei negozi di Running Specialist).

Rappresentare l'Italia e la Sicilia senza sfigurare: questa la mia scommessa personale.
I tifosi Italiani assiepati lungo il percorso correranno con me!

Ah, se vi trovate a passare per New York, venite a mangiare da "Mariella Pizza", forse ci incontreremo ;-)

(Ringrazio l'Artista delle Foto, Salvatore Torregrossa, per Fidal Catania, nelle immagini della Etna Half Marathon)

22 commenti:

Paolo "Cibulo" ha detto...

bene Filippo, divertiti a New york e fagli vedere... ;)

Rocha ha detto...

In bocca al lupo Filippo !

Pimpe ha detto...

PIPPO c'e' !!!
vai alla grande!

Mic ha detto...

Bravissimo, Filippo! Che grossa soddisfazione il biglietto per NY!!Te la meriti tutta. Vai e fai vedere chi sei! In bocca al lupo.

GIAN CARLO ha detto...

Divertiti e facci divertire.
Considera che la donne partono e arrivano prima, quindi di solito staccano il collegamento proprio all'altezza delle 2h e 20- 2h e 22

se passi sul sito dei Blogtrotter:
http://italianblogtrotters.blogspot.com/
ci sono scritte le coordinate che Anrdrea rigo ha provato a mettere per vedersi nella grande mela... vedi tu !

Drugo ha detto...

In bocca al lupo per l'avventura Newyorkese.
Bella la canotta a denominazione regionale.

Una domanda a parte, se sai rispondermi, ma la Adizero Singlet gialla si trova ancora da qualche parte ? Io ho cercato un po' ovunque ma nada...

the yogi ha detto...

central park, che storia.... non potrei sperare in un rappresentante migliore! eh si, sono (orgoglioso) siciliano anch'io :))

franchino ha detto...

In bocca al lupo Filippo!
Bella la canottiera Adidas Sicily Limited Edition!

Anonimo ha detto...

auguri!
luciano er califfo.

KayakRunner ha detto...

grande Pippo: fatti onore!!

Pimpe ha detto...

PIPPO al 20esimo 1:07:19 grandeee

Anonimo ha detto...

MITICO!!! 26 assoluto e terzo degli italici! MITICO.

ora attendiamo per il racconto...

felipe

franchino ha detto...

Hai onorato e rappresentato l'Italia, la tua bella regione e noi bloggher nel migliore dei modi!
Complimenti di cuore Filippo!

dani half marathon ha detto...

Ottimo Filippo!!! prestazione eccellente non ci sono dubbi!
Ora aspettiamo il resoconto!

Rocha ha detto...

Straordinario (come sempre oserei dire), attendiamo il tuo racconto per provare a vivere un pizzico delle tue emozioni !

franchino ha detto...

http://www.podisti.it/foto/092009/displayimage.php?album=925&pos=152

http://www.podisti.it/foto/092009/displayimage.php?album=925&pos=153

http://www.podisti.it/foto/092009/displayimage.php?album=925&pos=154

Filippo Lo Piccolo ha detto...

Per tutti i Ragazzi: mi trovo ancora a New York, alla Apple, voglio lasciare i commenti, ma non ho avuto tempo di scrivere nulla, scusatemi!
Mi sto divertendo un sacco!

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Paolo, Rocha , Pimpe, Mic, Gian Carlo, Drugo, The Yogi, Franchino, Er Califfo, Kayak Runner... grazie per gli incoraggiamenti, nei momenti di sofferenza pensare ai chi mi sta vicino e' servito a molto!
New York e' una maratona difficile da portare a termine, serviva maggiore preparazione ma il prossimo anno avro' il vantaggio di conoscere il percorso!

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Drugo, come prevedibile molti hanno commentato il fatto che il Violettaclub e' societa' calabrese, ma non sanno che era indossabile solo da veri e fieri siciliani!

Dubito che la troverai piu' quella gialla, perche' Adidas l'ha sostituita con quella Bianco Azzurro, molto ma molto "I Love Italy": ti consiglio di cercare questa perche' e' bellissima e oltretutto sta anche andando a ruba!!!

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Felipe e i ragazzi, appena torno a Palermo e mi sistemo con la vita e il lavoro, raccontero' la New York Maratona e la New York vissuta!

@Franchino, grazie per la segnalazione, vado a vedere le foto!

Anonimo ha detto...

ciao intanto complimenti, ma dove posso comprare le adidas adizero Cadence Men's Spikes Wh/Bk/Y
???????
grazie rispondimi su vito.miceli@chepanet.it

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Vito.miceli, ciao!

E' difficile reperire le Adidas nei mercati italiani.

Quello che puoi fare è andare da Koalasport o tramite e-mail o tramite telefono e chiedere con largo anticipo le tue scarpe, preferibilmente con i codice articolo (facilmente reperibile via Internet).

Non ti garantisco niente ma per quello che si dice in giro riescono ad ordinartele in tempo per il prossimo anno.
Provaci!

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)
PRONTI A PARTIRE...