41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo

41° New York City Marathon - 20° Posto Assoluto - 1° Europeo
Un Sogno Ad Occhi Aperti...

martedì 26 ottobre 2010

New York City Marathon 2010 - Start the Adventure

Palermo - 26 ottobre 2010

In queste ore sto viaggiando verso la Grande Mela.
Un'altra volta, a cercare di ripetere e migliorare quanto di buono fatto lo scorso anno.
Ma l'esperienza già vissuta non può essere ripetibile, sarà certamente una nuova avventura corsa sulle strade dell'isola di Manhattan.
Due anni di seguito... 2009+2010, grazie all'apporto del Manager G. Vicari e dell'organizzazione del New York Road Runners.

Molte cose sono accadute in questo 2010 e mi presento in discreta condizione in questa che potrebbe davvero essere un'edizione memorabile per me.

Per me sarà un periodo esaltante da vivere giorno dopo giorno, man mano che ci si avvicina al grande evento.
Finalmente riesco ad essere negli Stati Uniti due settimane prima del Grande Evento del 07 novembre quando al colpo di cannone oltre 45.000 persone prenderanno il via progressivamente sul Verazzano Bridge.
In questo modo potrò finalmente correre la classica "Gara della Poland" a Central Park di 5 miglia che si svolgerà giorno 31 ottobre e testare le mie reali condizioni in vista della quintupla distanza.
Un gran bel regalo di compleanno per un appassionato di running come me! :-)

Ma la più bella novità è che l'organizzazione mi ha invitato ufficialmente alla New York City Marathon come "Elite Athlete" con tanto di pettorale personalizzato "LO PICCOLO" (e Bib Number "33") in primissima fila con i tanti Grandi Campioni presenti all'evento.
Non mi è dato svelare alcun nome (i comunicati stampa ufficiali lo faranno) ma quest'anno ci sarà una partecipazione di prim'ordine da Campionato Mondiale della Distanza!
Spero solo in qualche inquadratura all'inizio, poi lo scenario passerà direttamente a questi grandi interpreti.
Io... saprò quale sarà la mia gara da fare per migliorare il crono dello scorso anno!

E' un immenso onore per me rappresentare così tutti i valori che porto dietro quali la Famiglia, la Nazione, il Club e lo Sponsor Adidas che mi hanno permesso di raggiungere questo sogno.

Vorrei anche approfittare dell'argomento sottolineando quanto sia ogni volta difficile finalizzare la preparazione per un evento di tale portata e di livello massimo per un atleta come me che del Running NON fa la sua Professione.
E' comunque una grande fortuna vivere in un ambiente lavorativo sereno che può metterti a tuo agio anche nello svolgimento della mia seconda attività, cioè l'Atletica :-)
Come dico sempre, il Sacrificio è alla base di tutto e con esso puoi realizzare tutti i sogni che vuoi, purchè siano alla tua portata!

Passare dall'8963 del 2009 a tutto questo è un bel carico di responsabilità da portare dietro, ma con calma, molta calma! :-)

Si correrà, quindi, ancora più seriamente e con me in gara si proporranno molti compagni di viaggio della lingua dantesca, ad iniziare dal portacolori del Violettaclub Francesco Duca, ad Hermann Achmueller (atteso ad una nuova sfida insieme!) e molti altri validi italiani altrettanto bramosi di un piazzamento personale di tutto rispetto.
La compagnia non mancherà, e ci sarà da attendere diversi minuti prima di respirare nuovamente quell'area surreale unica ed indescrivibile chiamata "Queensboro Bridge" che ti porterà nella bolgia della 59th strada sulla First Av.

Non mi importa migliorare la posizione dello scorso anno, già di per se fuori da ogni aspettativa, sarà il PB di questa Maratona da attaccare con decisione e saggezza, ovvero il 2h 24' 04" sapendo che nella seconda parte di corsa saranno sempre lì ad attenderti la First Av. e la Fifth costeggiante Central Park.
Queste ultime due, ondulate e difficili da affrontare, avranno il conforto della spinta di un pubblico prevalentemente italiano che ti faranno sembrare le ultime miglia dentro il Parco meno sofferte...

E' un turbinio di ricordi quel misto di sofferenza e dolore alle gambe sopportato a lungo ma spinto ad ogni curva dalle tante bandiere presenti per poi presentarsi nella collinetta finale che ti attende prima del traguardo guardando la festa incessante delle migliaia di persone presenti ad applaudirti.
E questa volta non sarà passerella ma spingerò fino all'ultimo metro, come è giusto che sia.

Per tutto il resto, sarà solo e unicamente imprevedibilità!
Ormai mancano pochi lavori attivi per il completamento della preparazione che lunga di certo non lo è stata per il noto problema che mi ha attanagliato tutta l'estate.
La vittoria alla Maratona di Cagliari non ha fatto altro che darmi ulteriore morale e voglia di allenarmi cercando di migliorare gradualmente una condizione attualmente in crescendo.
Stanno facendo la differenza i tanti chilometri corsi ed i lavori di un certo peso svolti anche in condizioni meteo difficili.

Lascio l'Italia con un lavoro tutto sommato positivo realizzato domenica 24: un Fartlek da 24K così costituito: 4K + 3K + 2K + 1K + 3K + 2K + 1K + 1K (R. 1K).
La media totale è uscita a 3'28"/Km ma ho dovuto fare i conti con un deciso calo avvenuto a cavallo tra il primo 1K e il successivo 3K dovuto all'atmosfera ancora una volta troppo estiva.
L'ho chiuso e portato a termine anche grazie all'insostituibile apporto tecnico e morale in bici dell'amico Gaspare.
Resto comunque dell'idea che la preparazione si è conclusa decisamente bene, dopo le avversità patite durante l'estate.

La speranza è accesa e se non fosse per quella saremmo tutti vuoti dentro; via a conquistare le strade americane!

16 commenti:

Anonimo ha detto...

buona fortuna, Filippo....e divertiti! Luca M.

Lucky ha detto...

potremmo trovarci a metà strada! Io sono a Boston fino al 2/11 !!! :-))

Albe che corre ha detto...

Hai l'esperienza, la forza e gli stimoli per fare una grande gara!
..in bocca al lupo Pippo, io farò di tutto per essere davanti allo schermo per vederti tra i migliori e conta pure sul mio tifo!!

Paolo "Cibulo" ha detto...

Filippo, che emozione! Beh, ti sei meritato tutto, quindi divertiti e dai tutto.
Certo che con un pettorale del genere troverai sicuramente degli stimoli super. Faremo il tifo per te
;)

felipe ha detto...

quest'anno avrai alcuni vantaggi:
potrai riscaldarti con calma nell'area riservata;
ti troverai in ottima compagnia fin dall'inizio;
sarai in prima fila sul nastro di partenza.
Ma non sarai una sorpresa per gli altri! e dopotutto sei reduce di recente da una vittoria sulla distanza. sono certo che saprai sfruttare i punti a tuo favore. In bocca al lupo e DIVERTITI!

gio.saja ha detto...

In bocca al lupo campione, ho visto la costanza e la continuità degli allenamenti fatti tutta l'estate e in questi ultimi giorni quando ci sfrecci accanto a noi comuni mortali.
Io ti seguiro' con circa un ora e mezza di ritardo ma con lo stesso immenso piacere di ripetere per la seconda volta questa eccezionale esperienza.
Da Palermo con ammirazione.

Anonimo ha detto...

In bocca al lupo. Ho appreso della tua partecipazione sulla lista degli italiani iscritti a New York e quindi mi sono precipitato a farti un grandissimo in bocca al lupo.
Da italiano spero proprio che tutto proceda per il meglio e sopratutto secondo le tue aspettative ... anzi voglio di augurarti di più, spero che vada anche meglio di quanto siano le più rosee aspettative.
Go Filippo Go !
Run Filippo Run !
Un saluto
Tiziano

Antonio ha detto...

In bocca al lupo...Grande Filippo!!!!
by Antonio Sicilia Triathlon

Anonimo ha detto...

grande Filippo!!!!
Siamo tutti in attesa di vederti tagliare il traguardo con la solita grinta!

Alè

Alessandro

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Luca M., mi sto gia' divertendo! E cosi' sara' per la maratona!

@Lucky, hai detto Boston... mhhh fammi pensare, vabbe' dopo la NYC Marathon!

@Albe sara' comunque una gran gara, anche se non sono proprio al Top, ma ci tornero', promesso!

Filippo Lo Piccolo ha detto...

@Paolo, credo mi tremeranno le gambe, prima, durante e dopo aver tagliato il traguardo!
Almeno potro' raccontare il punto di vista di un Elite!
Ancora non ci credo!

@Felipe, tu si che mi conosci un poco!
Hai detto tante belle cose, intelligenti e piene di sentimento, quello che mettiamo nella corsa.
Oggi sono arrivato a questo, domenica 7 chissa', fra qualche mese... nemmeno lo immagino!

@gio.saja, ciao!
Se sei di Palermo ti conosco, anche se adesso non ti metto a fuoco.
Gli allenamenti sono alla base di tutti i buoni risultati, anche per te ti auguro un buon divertimento ed il miglioramento dei tuoi personali!

Filippo Lo Piccolo ha detto...

Ciao Tiziano, ti ringrazio tanto.
Nell'atletica non si inventa niente, quanto hai prodotto in allenamento in genere si ripropone in gara.
Solo che io ci metto sempre tanto impegno mentale in piu' ed alle volta esce fuori l'inaspettato.
Ma nella maratona la prima parte va sempre corsa con moderato impegno, ad uscire fuori il meglio di te ci pensera' la 5th av.

@Antonio, grazie, da qualunque posto del Mondo tu ti trovi!!!

@Alessandro, a New York come non posso fare lo show tagliato il traguardo?
Spero comunque di piazzarmi bene.
Oggi l'arrivo della Gara di 5 miglia della Poland era piazzato proprio dove finisce la Maratona, ed erano emozioni quelle!

Proprio un gran bel compleanno!

Anonimo ha detto...

grande Filippo.....terzo nella 5 miglia....un primo grande risultato!!

al rientro a Palermo mi concederai qualche minuto di corsa in relax......

Alessandro

Filippo Lo Piccolo ha detto...

Ciao Ale, lo stesso di sempre sono!
Mi sto divertendo un sacco ma sento il peso della responsabilita'
Un caro abbraccio!

Anonimo ha detto...

CHE NUMERO PORTI DI PIEDE?

Filippo Lo Piccolo ha detto...

Ciao "Anonimo"
Se non mi firmi... anche il mio numero di scarpe resta "anonimo"!

Cordiali saluti, è sempre segno di correttezza firmarsi in un qualunque commento!

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)

NEW YORK CITY MARATHON 2010 (Foto Podisti.net)
PRONTI A PARTIRE...